Perché le tendenze Moda attuali sono così significative e segnano un cambiamento epocale?

Non confondere lo Streetwear con l’ Urban Style! Streetwear è il nome di riferimento per definire la tendenza verso cui oggi tutta la moda converge, ma di fatto è qualcosa che, per coerenza, esiste da quando esistono le città e le strade. Lo rappresentano bene ad esempio accessori personali o vestiario creati assemblando parti di oggetti diversi, realizzazioni autonome di qualche sconosciuto cretivo che poi si rivelano molto ben riuscite e si diffondono fino a diventare un segno distintivo. Soluzioni personalistiche che nascono per questioni di necessità reali, coerenti, funzionali o per identificarsi in una gang, per risultare karismatici, come anche per incutere timore, insomma per le più disparate esigenze a fronte di un costante e diretto vissuto detto idealmente di strada, corrispondente cioè ad un’esistenza non priva di criticità, rischi e tensioni quotidiane, legate all’incertezza di fondo insita nella gente che vive ai margini del mondo frenetico delle grandi città, che però si rivela la scuola che affina quelle determinate capacità e dinamicità che sempre hanno avuto fascino tra i giovani.
Ne derivano Creazioni che in alcuni casi possono lasciare un segno nel tempo, fino a diventare iconiche, come tasche particolari, o elementi reversibili, scorporabili, pluri – ripiegabili, doppie funzioni, ecc.

L’ Urban Style invece è solo la celebrazione dello Streetwear. E’ certamente un’ apprezzabile sintesi evocativa della contemporaneità, acuta e significativa, ma pur sempre una semplice connotazione, un’espressione prevalentemente grafica.
Lo Streetwear è un concetto molto più ampio: Quello più rappresentativo del passato è poi diventato parte del Vintage, quindi lo Streetwear di oggi è tanto più genuino e rinomato, quanto più può aspirare a rappresentare il New Vintage di domani, ovvero tanto più coincide con quella filosofia di design definita Future Vintage. La domanda che si fa ogni fashion designer che lavora con questo intento è: se un prodotto industrializzato del passato può rappresentare il Vintage di oggi, potrà un prodotto industrializzato di oggi rappresentare il Vintage di domani? la risposta, a mio parere è: quasi certamente no. Non sembra ad esempio di intravedere spazio per la plastica nel vintage di domani.